BORSA MILANO tonica in clima più disteso su crisi greca, forte Autogrill

giovedì 16 luglio 2015 17:46
 

MILANO, 16 luglio (Reuters) - Piazza Affari chiude la seduta in buon rialzo in un clima di generale distensione dopo che nella notte il parlamento greco ha approvato il primo pacchetto di riforme chiesto dai creditori internazionali in cambio del nuovo piano di bailuot.

Il sì di Atene ha permesso oggi di sbloccato la liquidità d'emergenza fornita dalla Bce alle banche elleniche e la preparazione di un prestito ponte europeo da 7 miliardi di euro.

Il mercato torna così a ragionare su singole storie e prepararsi alla stagione delle trimestrali che sta per iniziare. Secondo un broker, il secondo trimestre potrebbe risultare peggiore del primo soprattutto per il settore energetico e per l'asset management, mentre un buona redditività è attesa per banche, assicurazioni, consumer e telecom.

Buone notizie sul fronte dei conti aziendali arrivano intanto dagli Usa, dando ulteriore slancio ai mercati.

Il FTSEMib chiude così in rialzo dell'1,67%, l'Allshare dell'1,72%, mentre l'indice europeo FTSEurofirst 300 archivia un +1,36%.

E' AUTOGRILL (+4,4%) a guidare il listino aiutata dal rafforzamento del dollaro sulle attese di un rialzo dei tassi Usa entro l'anno. Alcuni trader citano anche il miglioramento del target price da parte di broker esteri e le voci speculative su possibili M&A per una società che da tempo si sta "guardando intorno".

Tonica TELECOM (+3,6%) in sintonia con il settore europeo, guadagna posizioni MEDIASET (+3,2%) di cui Credit Suisse ha alzato il target price e migliorato le stime di raccolta pubblicitaria.

In buon rialzo, seppur sotto i massimi di giornata, FIAT CHRYSLER (+2,7%) sulla scia dei buoni dati sulle immatricolazioni in Europa a giugno, che spinge tutto il comparto europeo. Secondo un broker "le buone indicazioni del mercato europeo sono una conferma che le attese di crescita per quest'anno del mercato intorno al 5% potrebbero essere ancora da rivedere al rialzo". Il report suggerisce tuttavia cautela per i rischi di ulteriori ribassi del mercato brasiliano.

Acquisti anche su FINMECCANICA, ATLANTIA.   Continua...