BORSA MILANO rimbalza, FTSE Mib +2,6% trainato da banche

mercoledì 8 luglio 2015 17:59
 

MILANO, 8 luglio (Reuters) - Piazza Affari rimbalza dopo quattro sedute negative consecutive e chiude in rialzo del 2,6%, sostenuta anche dalle rinnovate speranze circa il raggiungimento di un accordo per scongiurare l'uscita della Grecia dalla zona euro.

"L'indice italiano è tra quelli che hanno perso di più nei giorni scorsi e ora che c'è un recupero, mette a segno un rialzo maggiore", spiega un operatore. L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 segna +0,08%.

Oggi il primo ministro greco Alexis Tsipras ha annunciato che domani presenterà nuove proposte dettagliate di riforma e chiede un accordo giusto per tenere il paese nell'euro, dopo che i leader europei hanno concesso ad Atene ulteriore tempo, fino a domenica, per trovare un accordo.

Il governo greco ha inoltre presentato una richiesta al Fondo salva stati europeo (Esm) per un prestito a tre anni, impegnandosi a implementare una serie di misure su tassazione e pensioni già all'inizio della prossima settimana.

Alcuni investitori ritengono che alla fine si troverà un accordo che permetterà slla Grecia di restare nella zona euro. Secondo altri, anche in caso di una Grexit, l'iniezione di liquidità da parte della Bce potrebbe limitare gli effetti negativi.

Sul mercato italiano ed europeo continua invece a pesare la crisi dell'azionario in Cina dopo che oggi le borse di Hong Kong e Shanghai hanno registrato un nuovo forte calo. Anche Wall Street ne ha risentito, con gli indici in ribasso di oltre l'1% nelle prime ore.

L'indice FTSE Mib ha guadagnato il 2,64%, l'Allshare il 2,37%. Volumi per 3,53 miliardi di euro.

Rimbalzano i bancari, tra i più colpiti dalle vendite nei giorni scorsi. In particolare si mette in evidenza MONTE PASCHI con un rialzo del 5.76%, dopo aver archiviato le ultime due sedute con cali dell'11,5% e del 7,5%.

In controtendenza, deboli i titoli del lusso come FERRAGAMO e TOD'S che hanno una buona porzione del fatturato in Cina e risentono -secondo un trader- della crisi dell'azionario della seconda economia mondiale e delle possibili ripercussioni sull'economia reale.   Continua...