BORSA MILANO chiude positiva, reagisce a eccesso ipervenduto, bene Mps

martedì 16 giugno 2015 17:47
 

MILANO, 16 giugno (Reuters) - Piazza Affari chiude positiva una seduta iniziata in rosso sulla scia dei timori legati all'incertezza della situazione greca. Una reazione tecnica all'eccesso di ipervenduto ha poi fatto scattare gli acquisti su tutti i mercati.

L'indice FTSE Mib termina così in rialzo dello 0,25%ben sopra a soglia dei 22.000 punti, persa in mattinata. L'indice Ftseallshare avanza dello 0,28%. L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 chiude in salita dello 0,62%. Volumi pari a 3,2 miliardi di euro nel finale.

"Si è trattato di reazioni tecniche all'eccesso di ipervenduto che si era creato, di qui il rimbalzo dei mercati. Anche se le incognite sulla soluzione alla crisi del debito in Grecia sono tutte lì e la decisione è politica", rileva un trader.

Tra i singoli titoli del listino milanese ben raccolta MPS che balza del 3,78% l'asta dei diritti inoptati relativi all'aumento di capitale conclusa nel primo giorno di offerta. "Chiuso l'aumento di capitale con più calma e serenità ci si può muovere sul fronte aggregazioni in modo proattivo", ha detto un broker.

Positive tutte le banche con le big INTESA SP e UNICREDIT in rialzo rispettivamente dello 0,13% e dello 0,75%.

Fra i titoli che accusano i maggiori ribassi, TELECOM ITALIA che cede l'1,43% e FINMECCANICA che lascia sul terreno il 2,37%.

In rialzo le azioni tipicamente difensive del food and beverage come PARMALAT (+0,26%) e DAVIDE CAMPARI (+2,27%).

In lieve ribasso (-0,35%) SAIPEM nonostante un upgrade a "hold" di Kepler Cheuvreux.

Acquisti infine su PRYSMIAN (+2%) e su STM (+2,99%).   Continua...