Borsa Milano, chiude in ribasso su tensioni Grecia, settimana negativa

venerdì 29 maggio 2015 17:59
 

MILANO, 29 maggio (Reuters) - Piazza Affari chiude in calo, in tono con la debole giornata delle altre borse europee.

Sui mercati permangono le incertezze attorno alle trattative del debito greco ma la seduta ha risentito anche degli dati macro e dei numeri resi noti dalla Bce questa mattina secondo cui si è fermata la crescita del credito a famiglie e imprse della zona euro.

L'indice FTSE Mib chiude in calo dell'1,05%, mentre il benchmark europeo FTSEurofirst perde l'1,79%.

Sulla borsa milanese, che ha chiuso la settimana con un saldo negativo dello 0,85%, i volumi odierni sono pari a 3,9 miliardi di euro circa.

Contrastato il settore bancario con INTESA SANPAOLO in calo del 2%, mentre tiene bene MPS, sotto aumento di capitale. Il titolo ordinario sale dell0 0,93% a 1,845 euro, mentre i diritti guadagnano il 4,59% a 6,04 euro.

Ancora meglio POP EMILIA, il miglior titolo del FTSE Mib a +1,55%.

In fondo al listino pesante MEDIASET, in ribasso di quasi il 4%.

Debolezza anche sui alcuni finanziari come AZIMUT (-3,4%) e GENERALI (-2%), così come sui petroliferi con ENI> in calo dell'1,09%.

  Continua...