Borsa Milano, FTSE Mib sfiora soglia 24.000 punti, bene Mediaset, A2A

venerdì 10 aprile 2015 17:43
 

MILANO, 10 aprile (Reuters) - Piazza Affari sfiora la soglia dei 24.000 punti ma non riesce a superarla in una seduta poco mossa in cui tutto l'azionario europeo è invece sui massimi dal 2000 grazie alla rinnovata debolezza dell'euro.

"Un'altra settimana trascorsa a capire cosa farà la Fed. In questa situazione di attesa di tassi molto bassi ancora per lungo tempo, immissione continua di liquidità da parte della Bce, prospettive di ripresa per quanto contenuta, i mercati continuano a premiare i listini azionari", si legge nella morning call di Bnl.

L'indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,31%, l'Allshare dello 0,40%. Più tonici gli altri mercati europei con Francoforte che sfiora +2% e Londra che sale poco più dell'1%. Volumi per 2,89 miliardi di euro circa.

MEDIASET sugli scudi grazie alle nuove indiscrezioni stampa su ipotesi di collegamento con Vivendi. "Le speculazioni M&A sostengono Mediaset da tempo", osserva un analista di un broker italiano. Il titolo è salito del 2,87% con volumi superiori alla media dell'ultimo mese e in linea con quella dell'ultima settimana.

Ben comprato tutto il RISPARMIO GESTITO con AZIMUT e MEDIOLANUM in rialzo di oltre 2% e BANCA GENERALI poco distante. In questi giorni sono stati diffusi i dati sulla raccolta di marzo che sono risultati positivi e leggermente sopra le stime degli analisti.

ANIMA HOLDING in gran spolvero sulle indiscrezioni stampa che parlano del possibile acquisto da parte di Poste Italiane della quota in mano a Mps, operazione che sarebbe il prleudio di un accordo di distribuzione tra le due società.

La presentazione del piano al 2019, che prevede tra le altre cose un raddoppio della cedola, mette le ali ad A2A.

Bene, come in Europa, i titoli dell'energia: ben comprate in particolare TENARIS e SAIPEM.

Tra i titoli minori BIOERA vola a +30% dopo l'accordo di co-investimento siglato con i family office Yaks Holding e Bramfield.   Continua...