BORSA MILANO -Riprende calo con Europa, deboli banche, Fiat, tiene Fincantieri

giovedì 16 giugno 2016 09:18
 

MILANO, 16 giugno (Reuters) - Piazza Affari riprende la serie di sedute negative interrotta ieri dopo che gli ultimi appuntamenti con le banche centrali Usa e giapponese hanno lanciato un messaggio di cautela ai mercati a ormai soltanto una settimana dal referendum britannico sulla possibile uscita dalla Ue.

** La Federal Reserve ha lasciato invariati i tassi di interesse e indicato che continua ad avere in programma due rialzi quest'anno, anche se il rallentamento della crescita economica frenerà il ritmo del strette future. La decisione della banca centrale di confermare i due rialzi è apparsa tuttavia meno condivisa: rispetto a marzo sono saliti da uno a sei i membri del Fomc che si sono espressi a favore di un solo rialzo.

** Con ribassi di almeno due punti e mezzo percentuali, sono soprattutto i bancari ad affossare il listino delle blue chip milanesi che, nelle prime battute, arretra di un abbondante punto percentuale.

** Sotto pressione anche FCA nonostante gli incoraggianti dati delle immatricolazioni di maggio. Il titolo è stato declassato a "sell" da "neutral" oggi da Citigroup che ha anche abbassato il prezzo obiettivo a 5 da 6,96 euro.

** In controtendenza FINCANTIERI che riprende a correre nel giorno in cui, secondo una fonte governativa, è attesa la firma di un accordo tra il governo del Qatar e quello italiano che dovrebbe portare a un ordine di quattro corvette e una nave appoggio per un valore che potrebbe aggirarsi intorno ai 5 miliardi di euro.

** In tenue rialzo anche SNAM.

** AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

  Continua...