BORSA MILANO-Apre in calo con Europa, ancora pressione su banche, UniCredit cede oltre 1%

venerdì 10 giugno 2016 09:32
 

MILANO, 10 giugno (Reuters) - Apertura in calo a Piazza Affari nell'ultima seduta della settimana, in linea con l'andamento della altre borse europee.

Prosegue il clima di avversione al rischio in un mercato in cui si fa sentire l'incertezza per il Brexit e appesantito dal calo dei bancari.

** L'indice FTSE Mib cede l'1% e in Europa il benchmark FTSEurofirst300 lo 0,9%.

** Zavorra l'indice delle blue chip il comparto bancario italiano con un ribasso dell'1,3%, in sintonia con quello europeo.

** UNICREDIT in linea con il comparto perde l'1,2% circa, mentre per la scelta del nuovo Ceo il presidente Giuseppe Vita ha dichiarato in un'intervista al Sole 24 Ore che la selezione prenderà tempo e si dovrà aspettare almeno la fine di luglio.

"La lunghezza dei tempi per l'avvicendamento al vertice della banca rappresenta un ulteriore segnale di scarsa sintonia tra i vari soci e di lentezza del processo decisionale", commenta sul tema Icbpi.

** Ribassi intorno al 2% per BPM, BPER, BANCO POPOLARE e UBI

** In fondo al listino LEONARDO-FINMECCANICA perde -2,7% e YOXX NET-A-PORTER, il 2,8%.

** Tengono gli energetici e petroliferi.   Continua...