BORSA MILANO in calo zavorrata da bancari, Mps perde circa 7%

lunedì 2 maggio 2016 09:38
 

MILANO, 2 maggio (Reuters) - Piazza Affari, dopo l'apertura in lieve rialzo, è passata presto in territorio negativo, zavorrata dal comparto bancario.

Secondo un trader, il mercato si aspettava di più dal decreto di venerdì sulle quattro banche salvate e sui tempi di recupero dei crediti.

Intorno alle 9,30 l'indice FTSe Mib cede l'1,52%, mentre il benchmark europeo FTSEurofirst 300 lascia sul terreno lo 0,2%.

** I titoli delle banche italiane vanno decisamente peggio di quelli delle rivali europee, comunque deboli (-1,19%). In particolare MPS cede circa il 7%. UNICREDIT , POP MILANO e UBI perdono oltre il 6%, seguite a breve distanza da BANCO POPOLARE e POP EMILIA. INTESA SANPAOLO, che questa mattina ha annunciato la cessione di Setefi, cede poco oltre il 3%.

** CARIGE cede il 5,68% dopo aver annunciato che non sussistono le condizioni di una concreta praticabilità della proposta formulata da Apollo anche se manifesta la disponibilità a confrontarsi, eventualmente anche con il fondo americano, sul tema sofferenze.

** LUXOTTICA cede l'1,6% dopo aver reso noto i dati sul fatturato del primo trimestre.

** STEFANEL in deciso rialzo dopo aver reso noto di aver aver ricevuto offerte non vincolati da parte di alcune società per entrare nel gruppo.

  Continua...