BORSA MILANO in calo in avvio con oil e banche, in asta Mps con -4,9%

martedì 2 febbraio 2016 09:24
 

MILANO, 2 febbraio (Reuters) - Avvio in calo per Piazza Affari, appesantita come le altre borse europee dalla debolezza del settore energetico e dei bancari.

Poco dopo l'apertura, l'indice FTSE Mib perde lo 0,6%, l'AllShare lo 0,5%, mentre il benchmark europeo FTSEurofirst 300 segna -0,6%.

** In calo i titoli sensibili alla nuova discesa del greggio con ENI -1,7% e SAIPEM -2,3% (i diritti dell'aumento sono in asta dopo un calo di oltre il 9%) in un settore che in Europa perde il 2,5%.

** Male le banche (-1% in Europa con Ubs in calo del 5% dopo i conti) guidate da MPS scivolata in asta di volatilità dopo un ribasso di quasi il 5%. In controtendenza UBI , POP EMILIA. Realizzi sul BANCO POPOLARE .

** Ritraccia FIAT dopo un buon avvio nonostante il forte incremento delle imamtricolazioni a gennaio.

** Piccolo rialzo per LUXOTTICA dopo il tonfo della vigilia; positivi anche gli altri titoli del lusso.

  Continua...