BORSA MILANO rimbalza in avvio su rally Asia, bene banche su attese M&A

venerdì 29 gennaio 2016 09:34
 

MILANO, 29 gennaio (Reuters) - Avvio positivo a Piazza Affari, come sulle altre borse europee, sulla scia del rally dei listini asiatici spinti dalla decisione, a sorpresa, della Bance centrale del Giappone di tagliare uno dei tassi di riferimento sotto quota zero.

Attorno alle 9,25 il FTSEMib guadagna l'1,4% circa dopo il brusco calo di ieri del 3,5%. Il FTSE All Share guadagna l'1,2%, così come il benchmark europeo FTSEurofirst 300.

** I bancari cercano il riscatto dopo l'ultima ondata di vendite legate anche alle perplessità del mercato sul reale impatto del nuovo piano del governo sulle sofferenze concordato martedì sera con la Commissione europea.

** A spingere il settore stamani sono tuttavia le attese sull'M&A con l'operazione di integrazione tra POP MILANO e BANCO POPOLARE che appare più vicina. Il titolo della popolare milanese avanza del 2% mentre quello del gruppo veronese del 5,5%. Bene anche MPS (+3,4%) all'indomani dei conti, secondo gli analisti senza particolari soprese. La banca senese beneficia delle ipotesi di aggregazione che vedrebbro in primo piano il soccorso di Ubi che in borsa paga questa ipotesi (+0,3%).

** In un'intervista a La Repubblica l'AD Fabrizio Viola, ribadendo che al momento non c'è nessuna opzione sul tavolo per una possibile aggregazione, ha detto che l'ipotesi di fusione con Ubi presenta aspetti positivi dal punto di vista industriale.

** FERRAGAMO <SFER,MI> in evidenza (+4,8%) dopo i dati sul fatturato del quarto trimestre, pubblicati ieri a borsa chiusa, leggermente migliori delle attese. Kepler Cheuvreux ha rivisto al rialzo il giudizio sul titolo a 'hold', limando il target price a 21 euro.

** Tonica CNH INDUSTRIAL (+2,9%) in attesa del risultati del quarto trimestre che verranno annunciati oggi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...