BORSA MILANO debole in avvio con Europa, giù STM dopo Intel

mercoledì 14 ottobre 2015 09:27
 

MILANO, 14 ottobre (Reuters) - Avvio in calo per Piazza Affari come per le altre borse europee sulla scia del ribasso registrato dai mercati asiatici sui persistenti timori legati al rallentamento dell'economia cinese.

Intorno alle 9,15 il FTSEMib cede lo 0,8% circa, come il FTSE Allshare, mentre il benchmark europeo FTSEurofirst 300 perde lo 0,9%.

Si confermano i temi generali della seduta di ieri, con la debolezza che si concentra sui settori dell'energia, delle banche e dell'automotive.

Le banche italiane cedono in media lo 0,85%, in linea con il settore europeo, ENI perde l'1% come l'oil&gas del Vecchio Continente nonostante il lieve recupero dei prezzi del greggio.

FIAT CHRYSLER cede l'1,5% in sintonia con il settore europeo, già ieri sotto pressione a causa, tra l'altro, delle vendite deludenti di auto in Cina.

Debole STM con un calo di oltre il 2%. Intel ha pubblicato ieri sera i dati trimestrali e ha tagliato le stime di crescita dei ricavi per il redditizio business dei chip per i data center a causa dei minori investimenti effettuati dal settore.

Ancora in calo il settore lusso con FERRAGAMO -1,8%, TOD'S -1,3%.

  Continua...