BORSA MILANO debole con Europa in avvio, scende Telecom, tiene Campari

venerdì 26 giugno 2015 09:25
 

MILANO, 26 giugno (Reuters) - Avvio debole per Piazza Affari dopo l'ennesimo nulla di fatto, ieri, sulla crisi greca.

In linea con le altre borse europee, l'indice FTSEMib cede dopo poco l'avvio lo 0,8%, appesantito da bancari, energetici e tlc; in linea l'Allshare. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 cede lo 0,75%.

Tiene CAMPARI (+0,15%) con l'"outperform" assegnato stamani da Rbc, scendono tutte le banche con l'indice di settore in calo di circa l'1%, come quello europeo.

"E' tutto rinviato all'Eurogruppo di domani, le distanze non sembrano incolmabili", osserva un trader, che lega la debolezza europea anche al tonfo della borsa cinese.

Cede lo 0,7% ENI, ritraccia ENEL dopo il rialzo di ieri. Il settore energia europeo cede lo 0,6%.

Debole Telecom Italia, in un settore fiacco , nel giorno del primo Cda dopo l'ingresso nel capitale di Vivendi.

Sale del 2,2% Pierrel dopo l'accordo con le banche per rimodulare il debito.

  Continua...