BORSA MILANO sale meno di Europa, brillano Mediobanca e UnipolSai, deboli oil

venerdì 8 maggio 2015 09:34
 

MILANO, 8 maggio (Reuters) - Partenza in rialzo a Piazza Affari che resta tuttavia indietro rispetto alle altre borse europee, complice la debolezza di titoli legati all'andamento del prezzo del greggio come ENI e TENARIS e di alcuni finanziari fra cui GENERALI

La seduta è dominata dai risultati di società come MEDIOBANCA, che corre dopo aver raddoppiato l'utile battendo il consensus, e della galassia Unipol: UNIPOL , UNIPOL SAI e le relative azioni di risparmio A e B sono in grande spolvero dopo aver aumentato la redditività.

"La trimestrale di Unipol Sai è decisamente buona, molto sopra il consensus", ha detto un analista sottolineando la buona tenuta dei risultati tecnici, il solvency e le forti plusvalenze sulle vendite di governativi. L'analista ricorda, inoltre, che il titolo era stato oggetto di decise vendite nelle sedute precedenti la pubblicazione dei risultati nel timore di conti deboli.

Nelle prime battute l'indice benchmark milanese FTSE MIb sale dello 0,6% mentre il FTSEurofirst 300 avanza di quasi due punti percentuali.

Il sentiment sul mercato europeo è anche sostenuto dalla stabilizzazione delle quotazioni dei titoli di Stato dopo la volatilità della vigilia.

Piatta TELECOM ITALIA all'indomani dell'annuncio dei risultati. Fuori dal paniere principale fiammata per IGD , che ieri ha annunciato conti e piano industriale. In un'intervista a Reuters l'AD Claudio Albertini ha detto che il gruppo potrebbe cogliere le opportunità che si presentaranno dalla fusione dell'azionista Coop Adriatica con Coop Estense e Coop Nordest.

** AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

  Continua...