RPT-Zona euro, Pmi manifattura finale settembre a 52,0, invariato da stima

giovedì 1 ottobre 2015 11:48
 

LONDRA, 1 ottobre (Reuters) - La crescita del manifatturiero della zona euro ha rallentato leggermente il mese scorso, appesantita da una flessione nei nuovi ordini e nella produzione.

Il dato, diffuso all'indomani della pubblicazione del deludente numero sull'inflazione, è destinato ad aumentare le pressioni sulla Bce perché amplii il proprio programma di stimolo.

La lettura finale del Pmi manifatturiero elaborato da Markit si è attestata a 52,0 il mese scorso, perfettamente allineata alla stima 'flash' e al consensus Reuters, ma al di sotto del 52,3 di agosto.

"Nonostante lo stimolo senza precedenti da parte della Bce e il notevole calo della valuta europea, il settore manifatturiero non riesce a mettere a segno un trend di crescita significativo", spiega Chris Williamson, capo economista di Markit.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia