Zona euro, crescita settore privato accelera in luglio guidata da Germania

mercoledì 3 agosto 2016 10:15
 

LONDRA, 3 agosto (Reuters) - L'attività del settore privato della zona euro ha segnato una crescita leggermente più forte del previsto a luglio.

L'espansione è guidata dal balzo della Germania, mentre la Francia prosegue la stagnazione e il ritmo di crescita rallenta in Italia e Spagna.

L'indice composito finale Pmi a cura di Markit -- che unisce servizi e manifattura -- si è attestato il mese scorso a 53,2, sopra la stima flash di 52,9 e la lettura di giugno di 53,1. E' da metà 2013 che l'indicatore resta sopra la soglia di 50 che divide la crescita dalla contrazione.

"Un gradito rialzo nei numeri finali del Pmi presenta un quadro leggermente migliore rispetto al rallentamento segnalato dalla lettura flash ed è in modo particolare incoraggiante in quanto suggerisce che la regione nel complesso non ha visto un particolare contagio dal voto sulla Brexit", commenta Chris Williamson, chief economist di Markit.

Accelera anche la crescita del solo settore servizi, con il Pmi relativo passato a 52,9 da 52,8 di giugno e da 52,7 della stima flash.

Nel terziario la voce relativa all'occupazione è salita a 53,7 da 53,1.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia