Zona euro, stima flash Pmi composito gennaio 53,5 da 54,3 dicembre, sotto attese

venerdì 22 gennaio 2016 10:22
 

LONDRA, 22 gennaio (Reuters) - L'attività economica della zona euro ha visto un avvio d'anno più debole del previsto complice il fatto che la debolezza dell'euro e il calo dei prezzi non sono bastati per attrarre una domanda significativa.

La stima 'flash' del 'Purchasing Managers' Index' composito della zona euro, è scivolato al minimo di 11 mesi di 53,5 a gennaio dal 54,3 di dicembre, al di sotto del consensus Reuters per 54,2.

Nonostante il calo dei prezzi, la crescita nel settore dei servizi langue: l'indice Pmi del settore è sceso al minimo di un anno di 53,6, decisamente al di sotto delle attese che non prevedevano alcuna variazione rispetto al 54,2 di dicembre.

Il Pmi manifatturiero è sceso a gennaio a 52,3 da 53,2 di dicembre, al di sotto delle attese Reuters per 53,0 e al minimo da ottobre.

Le stime giungono il giorno dopo che la Bce ha lasciato i tassi invariati al suo meeting mensile.

"Si possono inondare i mercati molti stimoli ma se il resto del mondo rallenta allora è difficile riacciuffare quel trend", spiega Rob Dobson, senior economist di Markit.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia