Zona euro, inflazione passa in negativo su calo prezzi energia

mercoledì 30 settembre 2015 11:14
 

BRUXELLES, 30 settembre (Reuters) - A settembre, i prezzi al consumo della zona euro sono scesi anno su anno per la prima volta in sei mesi, mettendo in evidenza il persistente rischio di deflazione sulla scia del calo dei prezzi delle materie prime.

Eurostat ha stimato infatti che l'inflazione dei 19 Paesi che condividono la moneta unica sia scesa dello 0,1% a perimetro annuo, a settembre, dopo il +0,1% di agosto.

Gli economisti interpellati da Reuters si aspettavano un dato invariato.

Alla base della contrazione dei prezzi al consumo il consistente calo su base annuale dei prezzi dell'energia, scesi dell'8,9% dopo un calo di 7,2% il mese scorso. Di andamento opposto, gli alimentari sono stati il principale traino al rialzo per l'intero indice, con un incremento del 2,7%.

Per quanto riguarda l'inflazione "core", i prezzi hanno visto un aumento dello 0,9% anno su anno a settembre, invariato rispetto ad agosto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia