Mps, Gup Milano dispone imputazione coatta per Viola e Profumo - fonti

venerdì 21 aprile 2017 16:16
 

MILANO, 21 aprile (Reuters) - Il gup milanese Livio Antonello Cristofano ha sciolto oggi la sua riserva sull'opposizione all'archiviazione per l'ex AD e l'ex presidente di Mps Fabrizio Viola e Alessandro Profumo e ha depositato il provvedimento di imputazione coatta nei confronti dei due manager per falso in bilancio e manipolazione del mercato.

Lo hanno riferito fonti giudiziarie, precisando che ora la procura, che aveva chiesto l'archiviazione, dovrà invece presentare una richiesta di rinvio a giudizio.

Non è stato possibile al momento avere un commento da parte dell'attuale AD di Popolare Vicenza e dell'AD designato di Leonardo. Tutti gli indagati hanno sempre ribadito la correttezza del proprio operato.

I pm di Milano avevano chiesto l'archiviazione per Viola, Profumo e altri nove nel settembre 2016 nell'ambito dell'inchiesta per la presunta rappresentazione non corretta dei derivati Alexandia e Santorini nei bilanci dal 2011 al 2014. Ma i piccoli azionisti, che con i loro esposti avevano dato vita all'inchiesta, e l'associazione di consumatori Codacons avevano presentato opposizione all'archiviazione.

Ora sulla prossima richiesta di rinvio a giudizio che presenteranno i pm si dovrà esprimere un nuovo giudice nell'ambito di una udienza preliminare.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Mps, Gup Milano dispone imputazione coatta per Viola e Profumo - fonti | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,741.75
    -0.54%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,860.79
    -0.53%
  • Euronext 100
    976.53
    +0.00%