Recordati esposta a M&A ma vuole essere indipendente - presidente

martedì 18 ottobre 2016 16:46
 

MILANO, 18 ottobre (Reuters) - Recordati vuole essere una azienda indipendente anche se il settore in cui opera e le sue caratteristiche la rendono sempre esposta a movimenti di M&A.

Lo ha detto Alberto Recordati, presidente del gruppo farmaceutico, a margine di un evento a Milano.

"Negli ultimi quindici anni abbiamo fatto venti, o forse di più, acquisizioni più o meno rilevanti di aziende, prodotti o know-how. Questo fa sì che siamo continuamente esposti a M&A", ha detto Recordati, rispondendo a chi gli chiedeva se l'azienda possa essere in futuro preda o predatrice.

"Nel mare il pesce grosso mangia il più piccolo, noi mangiamo i pesci più piccoli ed è normale che ci siano altri pesci che ci inseguono, ma vogliamo essere indipendenti perchè l'indipendenza per una società è come la libertà per l'individuo", ha aggiunto Recordati.

Con la scomparsa dell'ex AD Giovanni Recordati, il mercato è tornato a interrogarsi su un possibile passaggio di controllo dell'azienda.

Il manager, non commentando su eventuali soggetti interessati ad acquisire l'azienda, ha ricordato che anche 16 anni fa alla morte del padre "si era detto questo, fa parte di questo mondo".

(Gianluca Semeraro)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia" Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia