Inps, prosegue in primi 8 mesi calo contratti stabili (-32,9%)

martedì 18 ottobre 2016 11:37
 

ROMA, 18 ottobre (Reuters) - Tra gennaio e agosto 2016 le assunzioni da parte di privati sono state pari a 3.782.000, con una riduzione dell'8,5% rispetto allo stesso periodo del 2015.

Lo rende noto l'Inps spiegando che, come nei mesi precedenti, il rallentamento ha coinvolto essenzialmente i contratti a tempo indeterminato, scesi del 32,9% (-395.000) sui primi otto mesi 2015.

Il rallentamento "va considerato in relazione al forte incremento delle assunzioni a tempo indeterminato registrato nel 2015, anno in cui potevano beneficiare dell'abbattimento integrale dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per un periodo di tre anni. Analoghe considerazioni possono essere sviluppate per la contrazione del flusso di trasformazioni a tempo indeterminato (-35,4%)", spiega l'Inps.

Il saldo tra assunzioni e cessazioni è positivo per 703.000 unità, inferiore comunque a quello del corrispondente periodo del 2015 (+813.000) e superiore a quello corrispondente del 2014 (+540.000).

Il saldo annualizzato (differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi dodici mesi) ad agosto 2016 risulta positivo e pari a +514.000, compresi i rapporti stagionali. Il risultato positivo è interamente imputabile al trend di crescita netta registrato dai contratti a tempo indeterminato, il cui saldo annualizzato ad agosto 2016 è pari a +518.000.

Il ricorso ai voucher è aumentato del 35,9% rispetto al +71,3% di un anno prima.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia