SCHEDA-Pensioni: le misure della legge di Bilancio 2017

venerdì 4 novembre 2016 14:44
 

ROMA, 4 novembre (Reuters) - La legge di Bilancio 2017 destina all'intero pacchetto pensioni 6,8 miliardi in tre anni (1,725 mld il prossimo anno, 2,403 mld nel 2018 e 2,681 nel 2019).

Pochi soldi su una manovra da 26,7 miliardi ma che consentono a Matteo Renzi di rivendicare un intervento per rendere più flessibile l'uscita dal lavoro, stemperando le rigidità della riforma Fornero senza scontentare l'Europa.

Di seguito le misure chiave:

* APE: Anticipo pensionistico. La misura entrerà in vigore dal primo maggio 2017 per una sperimentazione di due anni.

Tre le tipologie:

- Ape volontaria: I lavoratori, anche del settore pubblico e partite Iva, potranno andare in pensione, su base volontaria, con un anticipo di 3 anni e 7 mesi (a partire quindi da 63 anni) dopo aver versato 20 anni di contributi. Riceveranno un prestito dalla banca che sarà restituito in 20 anni a un costo compreso tra il 2 e il 5,5% per ogni anno di anticipo. L'incidenza media della rata sulla pensione netta sarà del 4,6-4,7% per ogni anno di anticipo.

Le assicurazioni dovranno garantire i rimborsi in caso di decesso. Sono previste detrazioni fiscali del 50% per interessi e premio.

L'Ape è esente da imposte e sarà erogata per 12 mensilità.   Continua...