BUZZ BORSA-Banco Popolare corre dopo ok a fusione, Bpm frena, si stringe spread

lunedì 17 ottobre 2016 09:38
 

MILANO, 17 ottobre (Reuters) - ** Avvio euforico per Banco Popolare nella prima seduta dopo che, sabato scorso, le assemblee hanno approvato la fusione con Popolare Milano, che si muove in direzione opposta.

** Attorno alle 9,35, il titolo dell'istituto guidato da Pier Francesco Saviotti sale del 3,45%, a 2,6380 euro, dopo aver toccato un massimo di 2,68 euro.

** La banca lombarda, invece, vede prevalere le vendite: cede lo 0,83%, a 0,4206 euro, dopo aver segnato un minimo di 0,4190 euro.

** Due giorni fa, con un po' di suspence sul fronte Bpm, le assemblee dei soci hanno dato via libera al matrimonio, che porta alla nascita del terzo gruppo bancario italiano.

** Il rapporto di cambio prevede un'azione della nuova capogruppo ogni azione del Banco Popolare e 6,386 azioni Popolare Milano per un'azione della capogruppo. Sino a venerdì scorso il titolo della banca lombarda era a premio del 4% circa rispetto al Banco: da qui la direzione opposta di oggi.

** "Confermiamo il nostro giudizio", si legge in una nota di Icbpi, "secondo cui l'aggregazione potrà apportare benefici agli azionisti, ma solo nel lungo termine, anche in considerazione delle massicce svalutazioni di Npl e degli oneri di ristrutturazione (250 milioni circa) previsti nel 2016-17. I rischi di esecuzione restano elevati. Resta da chiarire, altresì, il potenziale impatto del diritto di recesso (connesso alla trasformazione in spa), sul capitale e quindi sulla politica dei dividendi".

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole "Pagina Italia" o "Panorama Italia" Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia