Banche, Ue vigila attentamente su aiuti di stato - Vestager

venerdì 14 ottobre 2016 11:46
 

FIRENZE, 14 ottobre (Reuters) - Le autorità Ue vigilano attentamente sugli eventuali sussidi assegnati dai governi nazionali alle banche in difficoltà per assicurarsi che non costituiscano vantaggi indebiti, ha detto oggi la commissaria alla Concorrenza Margrethe Vestager.

La commissaria Ue ha parlato a una conferenza a Firenze, mentre Monte dei Paschi sta cercando di risolvere il problema dei crediti deteriorati senza un intervento diretto dello Stato.

L'Italia è anche alle prese con la vendita delle quattro good banks, nate dalla risoluzione lo scorso novembre di Banca Marche, Banca Etruria, CariChieti e CariFerrara, per recuperare almeno parte dei circa 4 miliardi di euro che altri istituti hanno messo nel loro salvataggio.

Fonti vicine al dossier dicono che i soggetti interessati hanno presentato offerte basse per via dei timori di ulteriori problemi legati alle sofferenze. Ieri una nota delle quattro banche apre alla possibilità che nel processo di vendita vengano scorporati e ceduti i crediti deteriorati.

"Dobbiamo seguire attentamente gli aiuti alle banche", ha detto Vestager a una conferenza organizzata dall'International Bar Association, senza comunque citare alcuna banca.

"Le nostre regole sugli aiuti di stato hanno lo stesso obiettivo: assicurano che i sostegni pubblici non sostituiscano gli investimenti privati e che non costituiscano benefici iniqui per alcuni", ha aggiunto la commissaria.

I governi del blocco hanno messo miliardi nelle rispettive banche negli ultimi otto anni per via della crisi finanziaria. Gli istituti hanno dovuto vendere attività non core, sospendere i dividendi e non possono fare acquisizioni come contropartita dell'ok Ue ai loro piani di salvataggio.

(Foo Yun Chee)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia". Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia