Deutsche Bank paga i costi più alti per finanziarsi su interbancario europeo

mercoledì 12 ottobre 2016 08:56
 

FRANCOFORTE, 12 ottobre (Reuters) - Deutsche Bank paga di più per prendere in prestito denaro dalle altre banche che non le sue rivali, compresi gli istituti greci e italiani in difficoltà.

E' quanto emerge dai dati Euribor, che evidenziano una tendenza che sottolinea la gravità dei problemi dell'istituto tedesco.

Deutsche è l'unica banca che paga per prendere in prestito su un periodo di 9 o 12 mesi all'interno di un gruppo di 21 banche, interpellate per determinare il prezzo dei prestiti interbancari nel settore.

I dati collocano Deutsche in una posizione peggiore anche di Monte dei Paschi o di National Bank of Greece a causa dei timori sulla probabile multa multi-miliardaria relativa alla vendita di titoli tossici legati ai mutui.

Le statistiche, compilate dall'European Money Market Institute per fissare il benchmark Euribor, offre un raro scorcio delle ripercussioni di una crisi di fiducia verso la banca tedesca, che quest'anno ha visto il titolo in borsa crollare di quasi la metà del proprio valore.

Per quasi tutte le banche finanziarsi è diventato privo di costi dopo che la Bce ha tagliato il tasso sui depositi sotto lo zero e ha iniettato oltre 1.000 miliardi di euro nel mercato per sostenere l'economia.

Tuttavia dai dati emerge l'eccezione di Deutsche Bank, che ha dovuto pagare lo 0,02% per prendere in prestito denaro dalle altre banche sui nove mesi. Per un prestito di un anno ha pagato lo 0,06%.

I costi sono bassi ma tutte le altre banche del campione -- tra cui BNP Paribas, Barclays Bank e Credit Agricole -- vengono pagate per finanziarsi su quel periodo.

  Continua...