Banche Italia, sofferenze lorde oltre 200 mld ad agosto, nette ferme a 84 mld

martedì 11 ottobre 2016 10:36
 

MILANO, 11 ottobre (Reuters) - Ad agosto l'ammontare delle sofferenze lorde in pancia alle banche italiane è risalito oltre i 200 miliardi, sui massimi da gennaio, ma il tasso di crescita su anno si è ridotto dal mese precedente, fino quasi ad azzerarsi.

E' quanto emerge dai dati contenuti nel supplemento 'Moneta e banche'.

Secondo i dati contenuti nel documento di Bankitalia, le sofferenze lorde ammontavano a fine agosto a 200,106 miliardi di euro, rispetto ai 198,252 miliardi di luglio, mentre a livello netto sono passate a 84,656 miliardi dagli 84,423 miliardi del mese precedente.

Su base annua, le sofferenze lorde restano in aumento ad agosto, ma il tasso di crescita frena a 0,1% da +0,3% del mese precedente.

Sul fronte dell'erogazione del credito, i prestiti al settore privato (corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari) sono cresciuti dello 0,7% annuo, dopo il +0,4% di luglio; il credito alle imprese si è contratto di 0,2% dopo il -0,6% del mese precedente; i prestiti alle famiglie hanno registrato un incremento annuo di 1,5% dopo +1,4% di luglio.

Per quel che riguarda la raccolta, in agosto i depositi del settore privato sono aumentati del 4,1% su anno dopo il +4,9% del mese precedente, mentre le emissioni di bond bancari continuano a calare, con un -10,5% annuo dopo il -10,6% di luglio.

  Continua...