Giappone, inflazione ancora negativa su calo consumi, sale produzione

venerdì 30 settembre 2016 08:16
 

TOKYO, 30 settembre (Reuters) - Ancora in calo l'inflazione giapponese in agosto, per il sesto mese consecutivo, a fronte di una spesa per consumi in contrazione.

È quanto emerge dai numerosi dati economici giunti stamane dal Giappone.

Il tasso di inflazione si è attestato in negativo dello 0,5% tendenziale, sotto il -0,4% atteso dagli economisti; l'indice relativo alla sola area di Tokyo -- che guarda un mese avanti -- segna anch'esso una flessione di mezzo punto percentuale, il calo più ampio da marzo 2013.

In agosto le famiglie giapponesi hanno ridotto la spesa del 4,6% su anno, secondo il dato diffuso stamane, più di quanto previsto dagli economisti, che indicavano una contrazione del 2,5%.

PRODUZIONE

Un segnale positivo è invece giunto dalla produzione industriale: un +1,5% su mese in agosto, oltre le stime di un +0,5%; nel consueto sondaggio condotto dal ministero dell'Economia, del Commercio e dell'Industria, le imprese prevedono ora un incremento della produzione del 2,2% in settembre, migliorando la precedente previsione di -0,7%, e dell'1,2% in ottobre.

Resta bassa la disoccupazione, sebbene in lieve rialzo in agosto al 3,1% dal 3% di luglio, il livello più basso dal 1995.

  Continua...