Ferrovie dello stato punta a quotare almeno 30% Frecce e lunga percorrenza

mercoledì 28 settembre 2016 12:02
 

ROMA, 28 settembre (Reuters) - La privatizzazione delle Ferrovie italiane non riguarderà la holding e verrà realizzata attraverso la quotazione, non inferiore al 30%, della società in cui confluiranno i servizi a lunga percorrenza, attualmente l'Alta velocità e gli altri intercity.

Lo ha detto l'Ad del gruppo ferroviario Renato Mazzoncini, nel corso della presentazione del piano industriale 2017/2026 aggiungendo che il fatturato attuale di questi servizi è di 2,4 miliardi e potrà salire a 3 miliardi a fine piano.

L'Ebitda delle attività privatizzate ammonta a 700 milioni e aumenterà al 2026 fino a 1 miliardo.

(Alberto Sisto)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama" Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia