Eni cerca finanziamenti banche per miliardi di dollari per progetto Mozambico

martedì 27 settembre 2016 16:07
 

JOHANNESBURG, 27 settembre (Reuters) - Eni ha contattato alcune banche per un finanziamento da miliardi di dollari per lo sviluppo di un enorme giacimento gas offshore in Mozambico, un passo significativo per sbloccare il progetto a lungo rimandato.

Lo hanno riferito la stessa società e alcune fonti.

Il gruppo petrolifero italiano ha confermato di avere incontrato a Londra la scorsa settimana i rappresentanti delle banche per discutere del progetto di finanziamento del piano di sviluppo del campo di Coral, nell'ambito dell'enorme riserva di gas scoperta sei anni fa nell'Area di concessione 4 al largo della costa del Mozambico.

Secondo una fonte vicina all'operazione di finanziamento, si tratta di un'operazione da "miliardi di dollari" con le banche che stanno anche cercando delle garanzie sui crediti da parte di governi stranieri, tra cui Gran Bretagna e Cina.

La risposta delle banche con i termini del prestito offerti è attesa entro tre o quattro settimane e rappresenta una delle ultime fasi prima della decisione finale di Eni sull'investimento (Fid), spiegano due fonti vicine alla trattativa.

Eni ha detto che spera di annunciare la propria 'final investiment decision' entro la fine di quest'anno.

Alcune banche potrebbero evidenziare preoccupazioni in merito ad un loro coinvolgimento nel progetto visti i recenti scontri tra gruppi guerriglieri di opposizione e forze governative e gli scandali finanziari.

Il Fondo Monetario Internazionale è in Mozambico questa settimane per cercare di ripristinare un clima di fiducia tra il governo del presidente Filipe Nyusi e le istituzioni finanziarie internazionali dopo lo scandalo sugli oltre due miliardi di debiti non dichiarati e la conseguente sospensione dei finanziamenti al paese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia