BTP riduce rialzo, torna clima 'risk-off' su banche, bene aste Italia

martedì 27 settembre 2016 12:01
 

MILANO, 27 settembre (Reuters) - Dopo una mattinata
all'insegna di un moderato rialzo, il secondario italiano vira
in negativo bruciando i guadagni accumulati nel contesto di
propensione per il rischio visto in mattinata e deterioratosi
sulla scia del peggioramento dei listini azionari. 
    ** Attorno alle 12, il differenziale di rendimento tra Btp e
Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 134 punti base dai 130
del finale di seduta mentre il tasso del decennale sale a 1,20%
da 1,19% dell'ultima chiusura. 
    ** Se in mattinata il secondario italiano, in linea a quello
europeo, aveva beneficiato del clima di 'risk-on' alimentato
dalla prospettiva di una vittoria di Hillary Clinton al
dibattito tv di ieri sullo sfidante repubblicano, attorno alle
12 la situazione è peggiorata sulla scia della frenata di Piazza
Affari, zavorrata come ieri dai bancari. Attorno alle 12 la
Borsa di Milano cede quasi l'1%.
    ** Stamane, inoltre, ha preso il via la tornata d'aste di
fine mese con il Tesoro che ha collocato complessivamente 3,439
miliardi di euro di Ctz e Btpei con il rendimento del primo
titolo in calo a -0,216%, nuovo minimo storico. 
    ** "E' stato un collocamento positivo per il Tesoro con un
buon bid-to-cover. Via XX Settembre continua a registrare buoni
risultati sulla parte breve che invece stentano ad arrivare per
quella a lungo", commenta lo strategist di Ig, Vincenzo Longo.
    ** Da segnalare lo spread Italia/Spagna sul tratto decennale
che attorno alle 12 scambia a 30 punti base, raggiungendo i
livelli visti nel dicembre 2014.
    ** "Nonostante in Spagna manchi il governo, il mercato
percepisce l'Italia come più rischiosa alla luce dell'enorme
debito e delle incertezze legate al referendum costituzionale.
Anche su questo fronte pesa la situazione delle banche --
risolta in Spagna e non ancora in Italia -- e la prospettiva del
ricorso ad aiuti di Stato. Il fatto poi che ci si avvicini a
importanti date legati agli aumenti di capitale peggiora il
quadro", ragione lo strategist.
    ** Sul fronte tedesco, da segnalare il tasso del decennale
che scende al minimo da metà agosto a -0,128% e
quello del titolo a due anni che tocca il nuovo minimo storico
di -0,71%.
    ** In serata tornerà inoltre a riunirsi il Cdm per il varo
della nota di aggiornamento al Def, dopo che ieri è stata
fissata al 4 dicembre la data per il referendum consultivo.
    
============================ 12,15 =============================
 FUTURES BUND DIC.                     165,97   (+0,47)  
 FUTURES BTP  DIC.                     143,04   (-0,05)  
 BTP 2 ANNI  (GIU 18)                 106,005  (-0,017)  -0,088%
 BTP 10 ANNI (GIU 26)                 103,719  (+0,043)   1,196%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                 122,781  (+0,009)   2,218%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------   PRECEDENTE
                                                      
 TREASURY/BUND 10 ANNI                           172         171
 BTP/BUND 2 ANNI                                  62          60
 BTP/BUND 10 ANNI                                134         130
 minimo                                        129,0       129,1
 massimo                                       134,1       133,1
 BTP/BUND 30 ANNI                                181         177
 BTP 10/2 ANNI                                 128,4       128,3
 BTP 30/10 ANNI                                102,2       102,6
 ================================================================

 
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia