PUNTO 1-Thomson Reuters, Tribunale Ue approva accordo su codici Ric

giovedì 15 settembre 2016 12:46
 

(Aggiorna con dichiarazioni, dettagil)

BRUXELLES, 15 settembre (Reuters) - Il Tribunale dell'Unione Europea ha promosso l'accordo del 2012 tra Thomson Reuters e le autorità antitrust europee sui codici di identificazione utilizzati dalla società, i cosiddetti Ric.

Morningstar, concorrente di Thomson Reuters, aveva chiesto alla Corte di bocciare l'accordo concluso con la Commissione europea, sostenendo che Thomson Reuters continuasse ad abusare della propria posizione dominante non consentendo ai concorrenti di fornire un analogo servizio con un flusso di dati in tempo reale.

"Il Tribunale conclude che gli impegni proposti da Thomson Reuters sono stati correttamente valutati come idonei a dissipare le preoccupazioni della Commissione, di modo che la stessa non è incorsa in errori manifesti di valutazione nell'accettare tali impegni", scrive la Corte che ha sede a Lussemburgo.

La Commissione ha avviato un'indagine sulla vicenda nel 2009 e nel 2012 ha approvato il progetto di Thomson Reuters di concedere licenze ai propri clienti per consentire loro di utilizzare i Ric al fine di ricercare dati nei programmi di fornitori concorrenti.

"Il Tribunale rileva che Thomson Reuters ha offerto ai clienti e agli sviluppatori terzi la possibilità di stabilire tabelle di corrispondenza tra i codici Ric e il sistema di simboli utilizzati dal nuovo fornitore, di modo che le modifiche da apportare alle applicazioni non siano eccessivamente onerose", scrive il Tribunale.

"Tali impegni consentono quindi un progresso concreto per i clienti di Thomson Reuters, poiché, senza la necessità di una modifica profonda delle applicazioni informatiche, non devono affrontare costi proibitivi in occasione di un cambiamento eventuale di fornitore", scrive ancora.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia