Thomson Reuters, Corte Ue approva accordo su codici Ric

giovedì 15 settembre 2016 11:14
 

BRUXELLES, 15 settembre (Reuters) - La seconda più importante Corte dell'Unione Europea ha promosso l'accordo del 2012 tra Thomson Reuters e le autorità antitrust europee sui codici di identificazione utilizzati dalla società, i cosiddetti Ric.

Morningstar, concorrente di Thomson Reuters, aveva chiesto alla Corte di bocciare l'accordo concluso con la Commissione europea del 2014, sostenendo che Thomson Reuters continuasse ad abusare della propria posizione dominante non consentendo ai concorrenti di fornire un analogo servizio con un flusso di dati in tempo reale.

"La Corte generale conclude che gli impegni proposti da Thomson Reuters sono stati valutati correttamente in quanto in grado di porre rimedio ai timori sollevati dalla Commissione e che quest'ultima dunque non ha commesso un manifesto errore di valutazione nell'accettare quegli impegni", scrive la Corte che ha sede a Lussemburgo.

Nell'ambito dell'inchiesta aperta dalle autorità Antitrust europee nel 2009 sui cosiddetti Ric di Reuters, la Commissione ha approvato il progetto di Thomson Reuters di fornire le licenze ai clienti per consentire loro di utilizzare i Ric per recuperare dati in tempo reale dai canali dei suoi concorrenti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia