BORSA MILANO poco mossa, bancari negativi, in evidenza Buzzi

mercoledì 14 settembre 2016 12:52
 

MILANO, 14 settembre (Reuters) - A metà seduta Piazza Affari muove intorno alla parità, mettendo fine a una serie di tre sedute negative, nonostante l'andamento poco brillante dei bancari.

Intorno alle 12,40 il FTSE Mib guadagna lo 0,1%, peggio dell'europeo FTSEurofirst che avanza dello 0,40%. Sulla borsa milanese volumi per un controvalore di 810 milioni di euro. I futures sugli indici di Wall Street sono in lieve rialzo.

** Nella seconda parte della mattinata i bancari hanno ridotto parte delle perdite, con l'indice di settore ora in calo dello 0,9%.

** UBI è il peggior titolo del FTSE Mib con un ribasso del 2,47%, seguita da MPS che lascia sul terreno l'1,88% in attesa del Cda che dovrà nominare il nuovo AD. UNICREDIT perde l'1,76%.

** GENERALI amplia i ribassi di ieri dopo che il Ceo Philippe Donnet ha detto che la compagnia triestina non ha in programma alcuna operazione di integrazione con Axa, un deal comunque ritenuto improbabile da alcuni broker.

** FIAT CHRYSLER, dopo il calo improvviso registrato in mattinata, ora mostra solo un moderato ribasso (-0,4%). Dalle sale operative segnalano che potrebbe essersi trattato di un errore nell'immissione degli ordini.

** Debole il comparto del lusso, risentendo probabilmente dell'andamento negativo di altre società del settore, come Hermes, in forte calo dopo i risultati, e Richemont , in ribasso dopo il profit warning. In particolare MONCLER cede lo 0,6%, YOOX lo 0,9%.

** Rimbalza BUZZI (+3,1%).

** TELECOM ITALIA è tornata in territorio negativo (-1,2%) dopo il brve recupero sulla scia delle dichiarazioni dell'AD Flavio Cattaneo, che ha detto non essere preoccupato dell'ingresso di Iliad nel mercato italiano e anticipato che i risultati del terzo trimestre sono molto positivi, sia per quanto riguarda il margine Ebitda sia per la top line.   Continua...