BORSA USA, indici perdono 1% circa zavorrati da energetici, finanziari

martedì 13 settembre 2016 16:45
 

NEW YORK, 13 settembre (Reuters) - Avvio di seduta in ribasso a Wall Street oggi, dove gli energetici perdono terreno in scia alla correzione del petrolio e i finanziari sono penalizzati dalle minori chance di un rialzo dei tassi di interesse nel breve termine.

Le quotazioni del greggio sono in ribasso di oltre un punto percentuale dopo che recenti commenti dell'International Energy Agency ha riacuito i timori per l'eccesso di produzione globale.

"Il mercato è in una spirale ribassista e deve completare il ritracciamento che ha iniziato lo scorso venerdì", ha detto Peter Cardillo, chief market economist di First Standard Financial a New York.

"Anche la flessione dei prezzi del petrolio e le elezioni stanno causando incertezza e i trader sono presi nel mezzo di una Fed divisa".

Secondo FedWatch di CME Group i futures sui tassi Fed prezzano ora una chance di appena il 15% di un rialzo dei tassi alla riunione del 20-21 settembre rispetto al 21% precedente.

Intorno alle 16,50 il Dow Jones Industrial Average perde circa l'1% a 18.134 punti, lo S&P 500 l'1,22% a 2.133 punti e il Nasdaq Composite lo 0,9% a 5.166.

In denaro Apple dopo che due operatori Usa hanno annunciato una robusta domanda per i nuovi iPhone. Il titolo è l'unico in rialzo del Dow, contribuendo a contenere le perdite del settore tecnologico.

Sotto pressione Anadarko Petroleum dopo l'accordo per rilevare gli asset del Golfo del Messico di Freeport McMoRan . Freeport accusa perdite ancora superiori, perdendo oltre il 6%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia