PUNTO 3-Alcoa, governo chiede stop smantellamento di 12-18 mesi per cercare compratore

martedì 13 settembre 2016 18:00
 

* Per governo Glencore fuori da trattativa

* Invitalia sarà garante di eventuale nuovo acquirente

* Estensione ammortizzatori e risorse in area Sulcis (Aggiorna con nota Mise)

ROMA, 13 settembre (Reuters) - A fronte della richiesta di Alcoa di avviare lo smantellamento dell'impianto sardo di Portovesme, il governo ha chiesto di sospendere la procedura e un ulteriore periodo (12-18 mesi) per cercare un compratore.

E' quanto emerso dall'incontro di oggi tra sindacati, azienda e ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda.

Se entro tale periodo non si troverà un compratore, l'esecutivo si occuperà di smantellare lo stabilimento, mentre Alcoa sarà responsabile delle bonifiche, spiega in una nota il segretario generale Fim-Cisl, Marco Bentivogli.

L'esecutivo punta a far svolgere immediatamente la due diligence, per questo entro una settimana Alcoa risponderà proponendo un'ipotesi di accordo da siglare entro l'1 novembre.

Tramontato, invece, l'interesse del gruppo Glencore che, secondo una nota del Mise, non ha risposto alla lettera inviata da Calenda all'AD sulle condizioni per una eventuale acquisizione dell'impianto.

Nel caso di cessione a un investitore, verrà utilizzata la società pubblica Invitalia in funzione di "filtro", come richiesto da Alcoa per evitare responsabilità nel caso in cui l'operazione non andasse in porto. In mancanza di acquirente, Alcoa potrà cedere l'impianto ad Invitalia che lo smantellerà.   Continua...