BORSE EUROPA in calo, pesano healthcare, test nucleare Nord Corea

venerdì 9 settembre 2016 11:07
 

INDICI                         ORE 10,55   VAR %     CHIUS. 2015
 EUROSTOXX50                    3082,68     -0,03    3267,51
 FTSEUROFIRST300                1372,47     -0,13    1437,53
 STOXX BANCHE                    148,5       0,83     182,63
 STOXX OIL&GAS                   289,81     -0,45     262,31
 STOXX ASSICURAZIONI             240,41      0,35     285,56
 STOXX AUTO                      496,07      0,33     565,06
 STOXX TLC                       301,85     -0,31     347,10
 STOXX TECH                      360,1      -0,12     355,86
 
    LONDRA, 9 settembre (Reuters) - Le borse europee sono in territorio negativo
oggi, zavorrate dal calo delle società del settore sanitario e anche dalla
notizia dell'ultimo test nucleare scuote i mercati.
    L'indice paneuropeo STOXX 600 alle 10,55 italiane scende dello
0,18% a 348,69 punti sulla scia del disappunto di una parte degli investitori
per il fatto che la Bce non abbia discusso un'estensione del programma di
stimolo economico.
    Per quanto riguarda le singole piazze, l'indice britannico FTSE 100 
perde lo 0,11%, il tedesco DAX lo 0,08% e il francese CAC 40 lo
0,12%.
    Le borse asiatiche hanno perso terreno dopo che la Corea del Nord oggi ha
effettuato il suo quinto test nucleare con un'esplosione più potente di quella
della bomba sganciata su Hiroshima.
    "Alcuni sul mercato si aspettavano un po' più di stimolo da parte della Bce,
ma il sell-off non è stato troppo accentuato. C'è un certo consolidamento dopo i
massimi toccati in settimana", ha commentato Ion-Marc Valahu, fund manager di
Clairinvest.
    ** L'indice STOXX Europe 600 Healthcare perde lo 0,56%, con Novo
Nordisk in calo dello 0,9% dopo che JP Morgan ha tagliato il rating
della società farmaceutica danese a "neutral" da "overweight".
    ** Deciso calo per Greene King : l'operatore britannico di pub perde
oltre il 3,9% dopo avere segnalato che la situazione potrebbe farsi più
difficile a causa del voto sulla Brexit.
    ** In controtendenza la società francese Rubis (+7,45%), società
specializzata nel settore petrolchimico e che gestisce strutture di stoccaggio:
il titolo ha segnato un record storico dopo avere riportato buoni risultati
relativi al primo semestre.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia