BORSE ASIA-PACIFICO poco mossi nonostante dati Cina

giovedì 8 settembre 2016 08:52
 

INDICE                        ORE  8,33    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                     457,18       -0,07    411,31
 TOKYO                         16.958,77    -0,32    19.033,71
 HONG KONG                     23.847,65    +0,45    21.914,40
 SINGAPORE                     2.882,07     -0,40    2.882,73
 TAIWAN                        9.262,89     +0,04    8.114,26
 SEUL                          2.063,73     +0,09    1.800,75
 SHANGHAI COMP                 3.084,64     -0,24    2.850,71
 SYDNEY                        5.385,80     -0,71    5.295,86
 MUMBAI                        28.976,50    +0,17    26.117,54
 
  8 settembre (Reuters) - I mercati asiatici sono oggi poco mossi ma restano
comunque ai massimi da un anno, grazie anche ai dati sul commercio della Cina
che superano le previsioni e quelli sull'import che registrano la prima crescita
annuale dalla fine del 2014, un segnale promettente per la domanda globale.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, intorno alle 8,35
perde lo 0,07% a 457,18 punti, ma è cresciuto nelle ultime quattro sedute
consecutive. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso anche oggi in calo
(-0,32%), con lo yen forte che ha pesato sul settore dell'export e l'incertezza
sul futuro della politica monetaria della banca centrale nipponica.
    Le importazioni cinesi sono cresciute ad agosto dell'1,5% su anno, mentre le
previsioni indicavano un calo del 4,9%. L'export è calato del 2,8%.
    "L'aumento delle importazioni è soprattutto un riflesso della domanda
interna più forte. Le società cinesi stanno accumulando stock e ora ci si
attende anche l'aumento dei prezzi", dice Wang Jianhui, economista di Capital
Securities.
    "Ci aspettiamo che l'export resti stabile e che le importazioni aumentino,
con la salita dei prezzi dei vari prodotti".
    ** SHANGHAI è piatta a pochi minuti dalla chiusura nonostante i dati
positivi sul commercio, offuscati dal timore che proprio le buone notizie
allontanino l'atteso intervento di politica monetaria da parte di Pechino. HONG
KONG è invece positiva, +0,4%. Prada guadagna l'1,08%.
    ** SYDNEY perde lo 0,71%, toccando il livello più basso degli ultimi
due mesi. Né i dati cinesi sul commercio, ne quelli australiani (anch'essi
positivi) hanno avuto effetto sul mercato, dove prevale la cautela, dicono gli
analisti, anche in attesa delle prossime riunioni della banca centrale
giapponese e della Federal Reserve Usa.
    ** TAIWAN  ha chiuso piatta, a +0,04%, come SEUL 
    ** SINGAPORE perde lo 0,4% circa, trascinata al ribasso dai titoli
finanziari e da quelli legati al consumo. MUMBAI guadagna invece lo
0,2%.
        
    
    Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia