BORSA TOKYO in calo, pesa ancora yen forte, Nintendo +13%

giovedì 8 settembre 2016 08:19
 

TOKYO, 8 settembre (Reuters) - Il mercato azionario di Tokyo ha nuovamente registrato un calo oggi, a causa della forza dello yen sul dollaro e dell'incertezza sulla prossima politica monetaria della Banca del Giappone.

L'indice Nikkei ha chiuso a -0,32%, a 16.958,77 punti. Il più ampio indice Topix ha perso lo 0,27%.

"Il mercato non vede molti ordini di acquisto sulla scia del calo delle borse Usa e della mancanza di notizie che guidino gli acquisti", dice Hiroki Allen, capo della rappresentanza di Superfund Japan a Tokyo.

"Anche l'annuncio del nuovo iPhone 7 non è sufficiente a incoraggiare gli abituali compratori di titoli dei fornitori Apple sul mercato giapponese".

Ieri sia il Dow Jones industrial che l'S&P 500 hanno chiuso in calo, anche se il Nasdaq Composite si è avvicinato a un nuovo massimo dopo la presentazione del nuovo iPhone 7.

La presenza dello storico gioco Super Mario Bros sul nuovo smartphone (la nuova versione si chiama Super Mario Run) ha fatto salire le azioni di Nintendo di quasi il 13%.

Ne ha beneficiato anche il titolo della società di online gaming DeNA Co Ltd, che collabora con Nintendo allo sviluppo delle app per il gioco (+10,6%).

Ma il calo dello dollaro (che ha perso un ulteriore 0,1% contro yen dopo aver raggiunto ieri i minimi dal 26 agosto) ha dominato gli scambi.

Intanto, prevale anche l'incertezza sulle prossime mosse della banca centrale giapponese che il 21 settembre, al termine di un meeting di due giorni, deve annunciare i risultati della verifica sulla sua politica monetaria. Negli stessi giorni si terrà anche la riunione della Federal Reserve americana.   Continua...