BORSA USA debole, peeggiora dopo dati Ism sotto le attese

martedì 6 settembre 2016 16:40
 

6 settembre (Reuters) - A Wall Street gli indici, partiti bene sulla scia di un calo delle attese di un rialzo dei tassi e della nuova andata di m&a, ripiegano poi dopo i dati sull'Ism al di sotto delle attese.

Alti esponenti della Fed, incoraggiati da forti risultati macro, avevano suggerito che un rialzo potesse avvenire al più presto entro il mese, ma i dati deludenti sui nuovi occupati venerdì scorso hanno già smorzato queste attese. Quanto all'indice Ism, il risultato del mese scorso è stato di 51,4, contro un consensus di 55,7 e una lettura di 55,5 di luglio. Si tratta del livello minimo da sei anni e mezzo.

Al momento i trader danno il 21% di possibilità di un rialzo dei tassi questo mese, in calo dal 24% subito dopo i dati sugli occupati.

Intorno alle 16,30 il Dow Jones cede lo 0,19% a 18.458 punti, il Nasdaq arretra delo 0,11% a 5.244 punti, mentre lo S&P500 cede lo 0,21% a 2.175 punti.

Sul fronte dei singoli titoli, Monsanto in lieve rialzo dopo la nuova offerta, a un prezzo più alto, di Bayer.

Spectra Energy balza dell'11,7% dopo che Enbridge ha raggiunto un accordo per rilevare la società per 28 miliardi di dollari.

Le azioni della società di diagnostica molecolare Cepheid balzano del 52,4% dopo l'accordo per essere comprati da Danaher per 4 miliard di dollari, incluso il debito.

Navistar guadagna il 31% dopo che Volkswagen ha raggiunto un accordo per fornire i motori al produttore di camion Usa in cambio del 16,6% della società.

  Continua...