PUNTO 1-Mps, problema più importante, stanno lavorando banche di alto standing - Gros-Pietro

sabato 3 settembre 2016 12:59
 

(aggiunge dichiarazioni Gros-Pietro)

CERNOBBIO, 3 settembre (Reuters) - Il piano di salvataggio di Mps è il problema più importante fra le banche italiane e a una sua soluzione ci stanno lavorando banche di standing elevato.

E' quanto ha detto il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, a margine del Workshop Ambrosetti.

"Mps è il problema più importante che credo andrà a soluzione e ci stanno lavorando banche di altissimo standing", ha sottolineato Gros-Pietro.

Relativamente alla mancata vendita delle quattro good bank Cassa di Risparmio di Ferrara, Banca Etruria, Banca Marche e Cassa di Risparmio di Chieti, Gros-Pietro ha parlato di "problema temporaneo di piccole dimensioni".

Infine, sull'ipotesi di dimezzamento dei dipendenti bancari nell'arco di dieci anni, come avrebbe ipotizzato ieri Matteo Renzi secondo alcune indiscrezioni stampa, per Gros-Pietro si tratta di "una ipotesi molto forte, che non riguarda noi. Il nostro piano non prevede esuberi".

Il presidente di Intesa Sanpaolo ha poi aggiunto: "Noi abbiamo riassorbito le eccedenze che potevano derivare dal cambiamento tecnologico con lo sviluppo di nuovi servizi".

Gros-Pietro ha quindi evidenziato che "c'e' un cambiamento tecnologico, quindi le funzioni che erano tradizionalmente svolte dagli sportelli in parte vengono svolte direttamente dai clienti attraverso gli strumenti di telecomunicazione. A nostro modo di vedere c'e spazio per svolgere nuove funzioni, per dare ai clienti nuovi servizi che richiedono maggiori professionalità dei nostri dipendenti".

Infine, alla domanda se la banca si ponga come polo aggregante nel panorama bancario italiano, si è limitato a dire che" Intesa Sanpaolo si pone come una banca che cresce e noi cresciamo attraverso l'espansione della nostra attività sia nel credito sia nella gestione del risparmio, non stiamo aggregando nessuno".   Continua...