Gran Bretagna, forte rimbalzo manifattura in agosto, aiuta calo sterlina-Pmi

giovedì 1 settembre 2016 10:53
 

LONDRA, 1 settembre (Reuters) - L'attività manifatturiera in Gran Bretagna è rimbalzata con forza in agosto dopo lo shock iniziale della Brexit che aveva pesato sul mese di luglio. Una spinta è arrivata dalle esportazioni, alimentate dal deprezzamento della sterlina seguito proprio al voto per l'uscita del paese dall'Unione europea.

L'indice Pmi Markit/CIPS è balzato a un massimo da 10 mesi a 53,3 in agosto dopo essere crollato a un minimo triennale il mese precedente a 48,3 (rivisto da 48,2).

Il balzo di cinque punti in un mese è tra i più alti della storia del sondaggio, che ha 25 anni, ed è nettamente superiore alle attese degli economisti interpellati da Reuters.

Il sondaggio mostra un forte incremento degli ordini dall'estero, cresciuti come non accadeva da giugno 2014, anche se gli ordini complessivi non hanno eguagliato l'accelerazione registrata a giugno. La produzione è aumentata, raggiungendo un livello massimo dallo scorso gennaio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia