BORSA USA prende via ribasso dopo partenza incerta, Apple -0,7%

martedì 30 agosto 2016 16:32
 

NEW YORK, 30 agosto (Reuters) - Dopo una partenza incerta gli indici prendono la via di un modesto ribasso a Wall Street nella prima parte della seduta, con gli investitori a caccia di spunti direzionali mentre resta altra l'attenzione sulle tempistiche del prossimo rialzo dei tassi Usa.

** Il vicepresidente della Fed Stanley Fischer, in un'intervista con Bloomberg TV, ha detto oggi che il mercato del lavoro Usa è vicino alla piena occupazione e che il ritmo dell'aumento del costo del denaro dipende da come andrà l'economia.

** I riflettori degli investitori sono puntati sui dati dell'occupazione mensili che verranno pubblicati venerdì per vedere se avallano i toni da 'falco' che hanno assunto alcuni esponenti della Fed.

** Dopo aver interrotto ieri una serie consecutiva di tre sedute negative, intorno alle 16,25 ora italiana, Dow Jones e S&P 500 tornano a perdere terreno, cedendo rispettivamente lo 0,3% e lo 0,25%, mentre il Nasdaq contiene leggermente le perdite (-0,15%).

** Resistono in modesto rialzo gli energetici grazie alla risalita delle quotazioni del greggio.

** Apple lascia sul campo circa mezzo punto percentuale dopo che l'antitrust Ue ha ordinato al produttore di iPhone di pagare al governo irlandese 13 miliardi di euro di imposte arretrate, definendo un aiuto di stato illegale uno speciale schema per convogliare gli utili del gruppo di Cupertino in Irlanda.

** Più pronunciate le perdite di Hershey dopo che la pretendente Mondelez ha fatto marcia indietro.

** Ribasso di oltre il 20% per Abercrombie & Fitch, che accusa il peggiore calo percentuale intraday dal novembre 2008 dopo aver registrato il quattordicesimo trimestre consecutivo di flessione delle vendite e aver rivisto al ribasso la guidance sulle vendite a perimetro costante.

** Debole American Airlines : il numero due Scott Kirby ha lasciato l'azienda per andare dalla concorrente United Continental. Il titolo di quest'ultima balza di oltre il 6%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia