BORSE ASIA-PACIFICO tutte in rosso dopo parole Yellen su tassi Usa

lunedì 29 agosto 2016 09:03
 

INDICE                        ORE  8,50    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                     443,34       -0,97    411,31
 TOKYO                         16.737,49    2,30     19.033,71
 HONG KONG                     22.810,76    -0,43    21.914,40
 SINGAPORE                     2.835,31     -0,78    2.882,73
 TAIWAN                        9.110,17     -0,24    8.114,26
 SEUL                          2.032,35     -0,25    1.800,75
 SHANGHAI COMP                 3.064,92     -0,18    2.850,71
 SYDNEY                        5.469,20     -0,84    5.295,86
 MUMBAI                        27.810,81    0,10     26.117,54
 29 agosto (Reuters) - Le borse asiatiche sono tutte in calo oggi e fanno i conti
con il disorientamento per il mancato annuncio, da parte del presidente della
Fed, Janet Yellen, di una precisa tempistica sul rialzo dei tassi Usa nel suo
intervento a Jackson Hole. 
     L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,30 sale
dello 0,03% a 447,22 punti. Il benchmark giapponese Nikkei ha chiuso in
calo dell'1,18%.
    Gli investitori si sono resi conto che nel suo intervento la Yellen non ha
detto molto di più di quanto avesse già fatto trasparire in passato senza dare
dettagli sulla tempistica di un eventuale rialzo dei tassi di interesse Usa.
    ** SHANGHAI, soffre meno degli altri mercati dell'area,
probabilmente per l'andamento del primo semestre delle aziende industriali. Più
di 2.000 hanno diffuso i dati venerdì, e gli analisti rilevano che "la crescita
degli utili per azione ha rallentato rispetto al primo trimestre ma rimane
solida", dice Gao Ting, responsabile della strategia per la Cina a UBS
Securities.
    ** HONG KONG perde di più. Prada balza di oltre il 12% dopo
i risultati.
    ** SYDNEY ha segnato il minimo del mese perchè gli investitori sono
preoccupati per l'eventuale aumento dei tassi Usa che spingerebbe la banca
centrale australiana a rinviare l'attesa riduzione dei tassi locali.
    ** MUMBAI in lieve rialzo, mentre i titoli del gruppo
automobilistico Tata sono balzati del 3,7% per l'andamento delle
vendite della branca del lusso inglese, Jaguar e Land Rover. Venerdì Tata ha
presentato i dati del primo semestre chiuso con utili netti in calo del 57%
rispetto allo scorso anno.
    ** SINGAPORE in territorio negativo, si scommette su un aumento tassi
Usa.
    ** Chiusura in lieve ribasso per TAIWAN e SEUL.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia