Vivendi, contratto con Mediaset sarebbe nullo senza ok Ue prima 30 settembre

giovedì 25 agosto 2016 18:52
 

PARIGI, 25 agosto (Reuters) - In occasione della pubblicazione dei risultati del secondo trimestre, che hanno visto una contrazione superiore alle attese dell'Ebita a 174 milioni (-41,5%), Vivendi ha detto che qualsiasi accordo con Mediaset potrebbe non ricevere il via libera della Commissione Ue prima della scadenza fissata per contratto il 30 settembre, di fatto rendendolo nullo.

"Nonostante Vivendi abbia completato tempestivamente il processo di pre-notificazione alla Commissione Europea, la Commissione non accetterrà un filing formale mentre le parti stanno discutendo differenti vedute e ad ogni modo è possibile che il via libera della Commissione possa non arrivare prima del 30 settembre, data in cui il contratto sarebbe nullo", si legge nella nota.

Vivendi ha anche detto di prevedere che la prima udienza relativa alla causa intentata da Mediaset non si terrà prima del 27 febbraio 2017.

Nel periodo, il gruppo media ha realizzato ricavi per 2,55 miliardi circa (-1,9%) e punta a ridurre i costi di 300 milioni di cui 60-80 milioni nel 2016.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia