Volkswagen, riduzione orario per 27.700 lavoratori dopo scontro con fornitori

lunedì 22 agosto 2016 13:51
 

FRANCOFORTE, 22 agosto (Reuters) - Volkswagen ha annunciato ritardi di produzione in sei impianti, inclusa la fabbrica principale di Wolfsburg, in seguito allo scontro che oppone la casa tedesca a due fornitori.

Volkswagen ha detto di aver messo in cantiere riduzioni di orario per almeno 27.700 lavoratori.

Gli sforzi legali del gruppo per costringere CarTrim, che produce sedili, ed ES Automobilguss, che fabbrica componenti in ferro necessarie a realizzare le scatole dei cambi, a riprendere le consegne non hanno avuto successo. I fornitori chiedono dei rimborsi dopo aver perso ricavi, a loro dire, nell'ordine di decine di milioni a causa della cancellazione di un contratto.

Lo scontro ha provocato la discesa in campo del governo tedesco: il ministero dell'Economia ha invocato un accordo tra le parti. "Diamo per scontato e ci attendiamo che le società risolvano le questioni quanto prima", ha commentato Andreas Audretsch, portavoce del ministero. "Stiamo parlando di migliaia di posti di lavoro, che potrebbero essere interessate da riduzioni di orario, ed è molto rilevante la responsabilità di affrontare questi problemi in modo costruttivo".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia