BORSE ASIA-PACIFICO in rialzo su caccia a rendimenti, prezzi Cina come attese

martedì 9 agosto 2016 09:02
 

INDICE                        ORE  8,50    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                     445,22       0,03     411,31
 TOKYO                         16.764,97    0,69     19.033,71
 HONG KONG                     22.439,42    -0,25    21.914,40
 SINGAPORE                     2.870,78     1,51     2.882,73
 TAIWAN                        9.155,08     0,05     8.114,26
 SEUL                          2.043,78     0,62     1.800,75
 SHANGHAI COMP                 3.022,47     0,61     2.850,71
 SYDNEY                        5.552,50     0,26     5.295,86
 MUMBAI                        28.082,14    -0,36    26.117,54
                                                     
                                                     
                    
    9 agosto (Reuters) - L'azionario asiatico resta sui massimi
da un anno anche nella seduta di oggi, con la caccia ai
rendimenti che porta flussi record ai fondi dei mercati
emergenti. 
    L'indice MSCI è praticamente piatto mentre
Tokyo ha chiuso a +0,69%.
    Il dato principale è quello sull'inflazione cinese a luglio,
esattamente in linea con le attese a 1,8%, risultato che dà
spazio a un ulteriore allentamento della politica monetaria se
necessario. La necessità di nuovo stimolo all'economia è apparsa
evidente dopo i deludenti dati su import ed export.
    "Guardando avanti, il lancio di nuovi prodotti elettronici
può dare sostegno temporaneo alla crescita dell'export nel breve
termine ma l'outlook generale rimane fosco", scrive in una nota
Jing Li, economista di HSBC. 
    "Ancora più importante è che l'indebolimento delle
importazioni, che riflette la fragilità della domanda interna,
rafforza la richiesta di politiche a sostegno della crescita".
    SHANGHAI sale di mezzo punto circa mentre HONG KONG
 è in flessione dello 0,22% (PRADA -0,87%). Il
settore immobiliare, che nelle ultime tre sedute ha
guadagnato il 10% dopo l'offerta su Vanke ,
oggi ripiega a -0,2%. Bene i titoli delle materie prime
 con gli investitori a scommettere che gli sforzi di
Pechino per ridurre l'eccesso di produzione sosterrà i prezzi
delle commodity nel secondo semestre.
    SIDNEY ha chiuso a +0,26% mentre SINGAPORE è 
l'indice migliore a +1,5%, massimo da una settimana, spinto
dalle bluechip come Jardine Cycle and Carriage e
Singapore Telecommunications.
    SEUL sale di 0,62%, chiudendo ai massimi da 10 mesi,
piatta TAIWAN. 
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia