Veneto Banca, aperti a partnership, pronti a valutare Ipo o fusione - Penati

lunedì 8 agosto 2016 11:28
 

MILANO, 8 agosto (Reuters) - Veneto Banca è aperta a valutare l'ingresso nel capitale di partner finanziari o industriali solo se in grado di garantire apporti reali di capitali e ad esaminare ipotesi di quotazione o fusione.

E' quanto sostiene Alessandro Penati, presidente di Quaestio Sgr, gestore del fondo Atlante, primo azionista di Vento Banca con il 97,6% del capitale, in una dichiarazione diffusa prima dell'avvio dell'assemblea dei soci chiamati a nominare il nuovo Cda.

Dopo avere sottolineato che l'obiettivo prioritario del nuovo consiglio è quello di rilancio e di valorizzazione dell'istituto Penati auspica che "venga rivisto il piano industriale della banca, senza scartare alcuna ipotesi".

In particolare, specifica il presidente di Questio, "saremo aperti ad eventuali partnership finanziarie e industriali purché sulla base di reali apporti di capitale e di know how per lo sviluppo e pronti a valutare, una volta avviata inequivocabilmente l'opera di ristrutturazione e rilancio e fatta chiarezza sui costi pregressi, ipotesi di quotazione o di fusione con altre banche, a patto che siano nell'interesse di tutti gli stakeholder".

Per quanto riguarda i vecchi azionisti, Penati ribadisce l'impegno, con modi e tempi già allo studio, "affinché i soci non compromessi con le passate gestioni abbiano in futuro diritto ad acquisire azioni a 0,10 euro, lo stesso prezzo pagato da Atlante, qualunque sarà in futuro il valore della banca. Questo diritto non costerà loro nulla".

Tra gli altri punti del programma per la banca dopo l'intervento di Atlante sul capitale e la messa in sicurezza dell'istituto dello scorso giugno, Penati ricorda la richiesta al nuovo Cda di proseguire "senza indugio e con grande determinazione l'azione di responsabilità nei confronti di chi ha agito contro l'interesse della banca, provocando perdite gravissime per i suoi soci, individuando i singoli profili di colpevolezza".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia