BORSA TOKYO chiude in deciso rialzo su dati lavoro Usa, yen debole

lunedì 8 agosto 2016 08:16
 

8 agosto (Reuters) - L'azionario giapponese apre la settimana con una seduta brillante, spinta dai guadagni di Wall Street e dall'indebolimento dello yen a seguito dei dati sulla occupazione Usa di venerdì scorso, sopra le attese.

L'indice Nikkei ha chiuso a +2,44% a 16.650,57 punti, il Topix è salito del 2% a 1.305,53.

A luglio in Usa sono stati creati 255.000 nuovi posti di lavoro a fronte dei 180.000 attesi. Gli indici S&P 500 e Nasdaq hanno reagito toccando i massimi mentre il dollaro si è rafforzato sullo yen.

Norihiro Fujito, senior investment strategist presso Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities, ha commentato che l'azionario ha reagito positivamente ai dati sugli occupati Usa perché aprono una luce favorevole per l'economia di Washington mentre l'idea di un imminente aumento dei tassi da parte della Fed, visto negativamente per gli asset di rischio, resta sottotraccia.

L'idea è al momento che l'istituto centrale guidato da Janet Yellen non si muoverà prima di dicembre, una volta insediato il nuovo inquilino della Casa Bianca.

"I fund rate future della Fed stanno prezzando ancora un 26% circa di possibilità di un rialzo dei tassi tra settembre e ottobre, con un 46% di possibilità per dicembre. Questo dimostra che gli investitori non si aspettano un rialzo fino a dicembre", spiega Fujito.

Bene i titoli legati all'export dopo che il dollaro si è risollevato rispetto allo yen dopo aver toccato i minimi da tre settimane. Tokyo Electron ha guadagnato circa il 5%, Bridgestone il 3,86% e Toyota il 3,3%.

Brillano Tokyo Construction a +11,6% dopo utili operativi del trimestre in aumento di oltre il 200% e Dowa Holdings che ha chiuso la seduta a +16%.

In controtendenza Japan Display che ha lasciato sul terreno il 6,45% dopo indiscrezioni stampa sulla necessità di iniezioni di cash.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia