Ubi, sem1 in rosso per 787 milioni dopo forti rettifiche, CET1 all'11,02%

venerdì 5 agosto 2016 16:21
 

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Ubi Banca ha chiuso il primo semestre 2016 con una perdita di 787 milioni di euro dopo un rosso di 829 milioni registrati nel solo secondo trimestre, che paga la quasi totalità dell'impatto previsto dal piano industriale annunciato a fine giugno.

In particolare pesano le forti rettifiche su crediti, pari complessivamente a 1,05 miliardi nel secondo trimestre (1,2 mld in tutto il semestre) a seguito del parziale riassorbimento della cosiddetta 'shortfall', ossia della differenza tra la perdita attesa e le rettifiche di valore, già dedotta dal patrimonio di vigilanza, per circa 851 milioni.

Per effetto delle rettifiche effettuate, la copertura complessiva dei crediti deteriorati ha segnato un incremento di 6,67 punti percentuali rispetto a marzo attestandosi, inclusi gli stralci, al 44,31%.

Le sofferenze nette, inclusi i crediti stralciati, sono coperte al 58,25%, e le inadempienze probabili al 23,75%.

Sul fronte patrimoniale il CET 1 ratio 'phased in' al 30 giugno si attesta all'11,43%, stimato a regime è pari all'11,02% e non include gli attesi effetti positivi dell'annunciato riacquisto delle minorities, stimabili complessivamente in circa +0,7 punti percentuali.

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia