Banche, in Italia non c'è crisi sistemica - Padoan

mercoledì 3 agosto 2016 16:41
 

ROMA Aug 3 (Reuters) - Le banche italiane non sono "in una situazione di crisi sistemica" né sono fonte di vulnerabilità per altri sistemi bancari.

Intervenendo alla Camera, il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan dice che gli stress test europei confermamo "la resilienza del sistema italiano".

Secondo i dati citati dal ministro, nello scenario avverso ipotizzato nel test, il coefficiente di capitale più importante dlle cinque banche italiane nel loro insieme, il cosiddetto CET1 ratio, subirebbe una riduzione di circa 4 punti percentuali (dall'11,7 al 7,7%), una contrazione in linea con quella osservata sia per il complesso delle banche europee (3,8 punti percentuali), sia per il sottoinsieme di banche dei paesi della Vigilanza unica europea (3,9 puntipercentuali).

Banca Mps è risultata la peggiore nell'esercizio fatto da Eba e Bce con un Cet1 negativo di 2,44% nel caso di scenario avverso.

Escludendo Mps, ha detto ancora Padoan, l'impatto medio dello scenario avverso sul capitale delle altre quattro grandi banche italiane sarebbe di soli 3 punti percentuali, "quindi migliore della media europea".

Secondo il ministro, l'autorità bancaria europea ha utilizzato una metodologia "particolarmente penalizzante" per Mps, perché "non prende in considerazione le operazioni ordinarie e straordinarie che il management assumerebbe per attenuare l'impatto di uno scenario avverso".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia