A2A, verso closing acquisizione 51% di Lgh, manca solo rientro debito Aem - AD

venerdì 29 luglio 2016 16:51
 

MILANO, 29 luglio (Reuters) - Con l'ok dell'Antrust ieri si va verso il closing dell'acquisizione del 51% di Linea Group da parte di A2A che ottempererà a quanto richiesto dal garante della concorrenza.

A dirlo è l'AD della superutility lombarda, Valerio Camerano, nel corso della call con gli analisti sui risultati del semestre.

"Abbiamo ricevuto il via libera da parte dell'Antitrust e ci siamo dati l'impegno a dismettere l'impianto Tmb di Montanaso Lombardo e di cedere capacità. Non possiamo dire quali sono gli impatti economici, ma l'ammontare delle sinergie del deal con Linea Group supera l'impatto economico dei rimedi", ha spiegato il manager.

Camerano ha quindi sottolineato che "si va verso la fine della transazione, manca l'approvazione delle banche per il piano di ristrutturazione del debito che è atteso nelle prossime settimane".

Il riferimento è al debito di 28 milioni di euro di uno degli azionisti di Linea Group, Aem Cremona, nei confronti della stessa Lgh. Una delle condizioni sospensive dell'operazione è proprio la ristrutturazione del debito con le banche.

Infine, Camerano ha reso noto che l'attività di M&A va avanti: "Abbiamo un altro deal in corso e un altro sull'efficienza energtica, quest'ultimo molto vicino a chiudersi".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...